Tartuficoltura: una nuova frontiera d’agricoltura sostenibile

Un nuovo modo di fare agricoltura redditizia e a sostegno dell’ambiente? La tartuficoltura!

Tutto il territorio della Pianura Padana è costituito da un terreno di tipo alluvionale ad alta vocazionalità per la tartuficoltura. Questo innovativo metodo colturale consiste nel mettere a dimora piante di latifoglie che abbiano, a livello delle radici, una simbiosi con il fungo in questione.

La piantina, realizzata presso vivai specializzati e certificati, dopo 6/8 anni inizierà a dare i primi frutti di questa magnifica collaborazione con l’apparato vegetativo del tartufo così da poter garantire all’agricoltore un approvvigionamento ricco e continuativo nel tempo di questo pregiato prodotto.

Francesca Dondi

Dott.ssa in Scienze Gastronomiche